Domenica 28 Maggio 2017

Lo Spiedo (Speo)


In tutta la Pedemontana, lo spiedo si prepara anche con carni miste: di maiale, di vitello, di pollo e di coniglio. In tavola questi bocconi prelibati vengono accompagnati con polenta bianca tenera e con del buon Prosecco.

Gli arrosti allo spiedo sono di tradizione, nel periodo autunnale-primaverile, nella fascia Pedemontana dell'alta Marca Trevigiana.  L'uomo, da quando iniziò a cacciare e ad allevare gli animali per cibarsene, utilizzò la carne in cotture semplici: bollita, arrostita allo spiedo o nel forno.

La storia ci ricorda che gli eroi di Omero erano divoratori di carni arrostite; Marziale in un epigramma d'augurio ne esaltava l'apprezzamento. In seguito, nel 1326, Taillevent, il primo cuoco professionista francese, all'età di 14 anni, lavorava come sguattero ed aveva la non invidiabile mansione di far girare gli enormi spiedi posti nel grande camino della cucina, alla Corte della regina Giovanna di Francia. Per alleviare le fatiche di questi garzoni di cucina, Leonardo Da Vinci (1452-1519) inventò un girarrosto automatico dotato di una elica mossa dal calore del fumo.

(fonte: www.venetando.it)